Microsoft pronta a chiudere Docs.com entro la fine dell’anno fiscale

Nato nel 2010 da una collaborazione tra Microsoft e Facebook per contrastare la crescita di suite gratuite come Google Docs, Docs.com è un servizio che permette di condividere e pubblicare i propri documenti. È stato da “poco” (fine 2015) oggetto di un esteso e profondo restyling, ma in seguito all’acquisizione di LinkedIn e del diretto concorrente SlideShare è diventato ridondante.

Docs.com chiuderà quindi definitivamente venerdì 15 dicembre 2017, ma già da oggi non è più possibile creare nuovi account. Ci sono alcune date intermedie importanti prima di arrivare alla chiusura:

  • 9 giugno 2017: la creazione di nuovi account di Docs.com non sarà più supportata. Se si ha un account esistente di Docs.com, sarà ancora possibile visualizzare, modificare, pubblicare, scaricare ed eliminare il contenuto esistente. Se sono presenti pagine Diario e Informazioni su, sarà possibile modificarle in Sway.com.
  • 19 giugno 2017: se si usa Docs.com con un account aziendale o dell’istituto di istruzione, l’amministratore di Office 365 potrà eseguire la migrazione automatica di tutti i contenuti di Docs.com in OneDrive for Business per conto dell’utente. Questo articolo verrà aggiornato con informazioni specifiche in tale data.
  • 1°agosto 2017: la pubblicazione e la modifica di contenuto in Docs.com non saranno più supportate. Se si ha un account esistente di Docs.com, sarà ancora possibile visualizzare o scaricare il contenuto esistente.
  • Dal 9 giugno al 14 dicembre 2017: se si ha un account esistente di Docs.com, è possibile accedere e scegliere di eseguire un backup automatico del contenuto in OneDrive. Appena i dati vengono trasferiti in OneDrive, l’esperienza utente di Docs.com diventerà di sola lettura e i collegamenti ai documenti e ai file reindirizzeranno alla nuova posizione in OneDrive.
  • 15 dicembre 2017: il sito di Docs.com e il relativo contenuto non saranno più ufficialmente disponibili. Il sito non sarà più accessibile dopo tale data.
  • 15 maggio 2018: dopo questa data, tutti i collegamenti ai contenuti di Docs.com condivisi in precedenza con altri utenti e che sono stati reindirizzati automaticamente al contenuto trasferito in OneDrive o in OneDrive for Business non funzioneranno più.

Microsoft ha previsto diverse procedure per facilitare una migrazione di tutti i contenuti al proprio account OneDrive (oppure OneDrive Business). Sono già attive e verranno offerte in automatico a chiunque effettui l’accesso a Docs.com da oggi al 14 dicembre.